Benvenuti a
CASSINELLE

COMUNE DI CASSINELLE

Visita

Partendo dalla piazza principale troviamo la Chiesa di San Defendente che conserva, nella nicchia centrale dell’altar maggiore, la statua della Madonna Nera di Loreto. Al termine della navata destra, in un’urna di vetro, si trovano le reliquie di San Defendente, trasferite da Roma nel 1742. Una leggenda narra dell’arrivo delle spoglie del Santo a Cassinelle: il corpo fu donato al paese da un suo devoto, che diede incarico all’abate di Molare di consegnarlo ai cassinellesi. Giunto il corpo a Voltri, i portuali che si accollarono l’incarico si persero e giunsero a Molare. Qui, gli abitanti li indirizzarono verso la loro chiesa ma l’urna si appesantì a tal punto da non poterla più muovere; dopo molti tentativi e spaventati da quanto accadde, le persone che volevano trattenere il corpo indicarono la strada per Cassinelle, dove le spoglie giunsero alla chiesa dov’erano destinate.

Nella parte più alta del paese sorge l’Oratorio di San Giovanni Battista, sede della omonima Confraternita; presenta una facciata barocca e un interno semplice, che conserva una collezione di crocifissi processionali. Vicino al cimitero troviamo la Chiesa di Santa Margherita: ex- parrocchiale, fu ultimata intorno al 1710; ora sconsacrata, era in origine a tre navate ma oggi si conserva soltanto quella centrale. Ora è la sede del Museo del Territorio. Nella strada che collega Cassinelle a Bandita si trova la Chiesa della Madonnina, costruita nel 1854 come voto alla Vergine per aver salvato il paese da un’epidemia di colera.

Cassinelle
7-campanile dsc_1867 8-panorama

Cassinelle

Cassinelle
5-interno-chiesa 6-chiesa-santa-margherita 4-chiesa-madonnina

Cassinelle

Cassinelle
2-rocce-molare 3-rocce-molare 1-san-defendente

Cassinelle

Storia
I ruderi del castello e delle mura di Cassinelle, rasi al suolo intorno al 1830, testimoniano che il luogo era fortificato durante il medioevo. Nel XIII secolo il territorio fu controllato dai Marchesi del Bosco, per passare sotto l’influenza dei Malaspina; successivamente venne occupato dagli Sforza e poi dal duca di Mantova; dagli inizi del Settecento passò sotto il controllo di Vittorio Amedeo II di Savoia e divenne feudo, prima dei Gentili di Genova, poi degli Spinola di Lerma.

Curiosità
Parte della zona di cui fa parte Cassinelle è caratterizzata da una formazione rocciosa, chiamata “Pietre Verdi“, a causa del colore dominante. La sua formazione risale al periodo Giurassico-Cretaceo, quando si formò l’ossatura della catena appenninica sui fondali di un oceano. Per questo, nell’area del torrente Amione, è possibile trovare fossili di piante, conchiglie e animali vissuti milioni di anni fa.

FOLKLORE / APPUNTAMENTI

Giugno: Processione di San Giovanni Battista;
1° Domenica Agosto: Fiera del bue grasso.
Settembre: Sagra del fungo porcino
Ottobre: Castagnata e Festa di San Defendente.
A Bandita: 16 Agosto Festa patronale di San Rocco

INFO

Info Comune:
Via Colombara, 41 – 15070 CASSINELLE
tel 0143 848139

sito web: www.comune.cassinelle.al.it
e-mail: info@comune.cassinelle.al.it
altitudine sul livello del mare m. 370

EVENTI

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

EXPERIENCE


IAT – Informazione ed Accoglienza Turistica – OVADA

Via Cairoli 107
Tel. e Fax: 0143 821043
e-mail: iat@comune.ovada.al.it

ORARIO ESTIVO (da Marzo a Dicembre)
Lunedì CHIUSO
Martedì e Domenica: 9:00-12:00
Da Mercoledì a Sabato: 9:00-12:00 e 15:00-18:00

ORARIO INVERNALE (Gennaio e Febbraio)
Lunedì e Domenica CHIUSO
Martedì: 9:00 -12:00
Da Mercoledì a Sabato: 9:00-12:00 e 15:00-18:00


Informativa Privacy [Leggi]